Sono in arrivo i nuovi voucher per il lavoro occasionale: con l’introduzione del “Libretto di famiglia” sarà possibile assumere lavoratori per collaborazioni occasionali con retribuzione annua fino a 2.500 euro per singolo committente.

 Entro la metà di luglio sarà anche possibile accedere alla piattaforma telematica da cui gestire i nuovi adempimenti. Inoltre l’Inps provvederà a pubblicare nei prossimi giorni la circolare in cui saranno presenti tutte le istruzioni operative.

I nuovi buoni lavoro introdotti si suddividono in “Libretto di famiglia” e “Contratto occasionale”.

La prima tipologia è destinata ai lavori domestici (assistenza domiciliare, baby-sitting, ripetizioni e giardinaggio) e prevede un importo orario di 10 euro tramite tagliandi telematici. Il costo per il committente sarà di 12 euro orari. Il “Libretto di famiglia” sarà acquistabile sulla piattaforma online dell’Inps e presso gli uffici postali.

Il “Contratto occasionale” è un nuovo istituto con paga minima di 9 euro all’ora, cui vanno ad aggiungersi i contributi a carico del datore di lavoro (33% del compenso) e il premio assicurativo contro gli infortuni.

I nuovi voucher impongono che le prestazioni offerte dal lavoratore non superino i 5mila euro l’anno. Inoltre, questi può prestare servizio presso un singolo committente per un totale annuo complessivo di 2.500 euro, pena l’obbligo di assunzione a tempo indeterminato.