I CONTRIBUTI INPS versati nel corso dell’anno 2016 per il dipendente domestico possono essere portati in DEDUZIONE dal proprio reddito fino ad un massimo di Euro 1.549,37

Attenzione:

vale il principio di cassa: si scaricano solo i contributi INPS versati nel 2016 (anche se di competenza dell’anno precedente), dei quali cioè si abbia bollettino di versamento datato 2016

la quota in deduzione è solo quella a carico del datore di lavoro. Nel caso, ad esempio, di un contributo previdenziale orario di 1,39€, (caso di collaboratrice con meno di 24 ore/settimana e stipendio fino 7,88€/h), occorre ricordare che 0,35€ sono a suo carico e quindi la quota deducibile è di 1,04€.

la quota assicurativa (cassa COLF) non è deducibile